logo

ABOUT
/ SPACE
/ CONTACT
/ HOW TO GET
/ NEWSLETTER

FIES CORE
B-FIES

EVENTS
FACTORY
/ TOUR DATES
PRODUCTIONS
RESIDENCIES
CO-WORKING

VISUAL LIBRARY

1
1
1
1
 


WORLD BREAKERS
Drodesera XXXVI / 22.07 - 30.07.2016 / Centrale Fies, Dro, TN
events

HOME / TRAILER / PROGRAM / BOOKLET / PARTNER / INFO / TICKETS / PRESALE / STAFF

PROGRAM
Rosa Sijben (NL) / Luggage Sculpture, a piece of performance

Live Works Vol. 4 - Performance Act Award


27.07.2016, h 19.30/ 22.15
Mezzelune
40 min



Photo Credits: Andrea Pizzalis

EN

Rosa Sijben ha costruito un oggetto di legno di peso e misura equivalenti al massimo consentito dal regolamento sui bagagli a mano della compagnia con la quale ha viaggiato per raggiungere Centrale Fies. Eppure, più che nell'oggetto, la performance di Rosa è attorno ad esso, nelle conseguenze che questo oggetto genera, in una temporalità che eccede quella di questa sera, e va dal momento in cui Rosa ha chiuso la porta del suo appartamento ad Amsterdam al momento in cui vi avrà fatto ritorno. Una performance che indaga il concetto di performance, e in cui gli oggetti non emergono più semplicemente come estensione dell'uomo, ma come ciò da cui le azioni umane – e in fondo le performance – sono generate.

Rosa Sijben (Alkmaar NL, 1988) vive e lavora ad Amsterdam. Al termine del corso di studi alla Gerrit Rietveld Academy, Sijben ha vinto il premio arti visive 2012, riconoscimento del dipartimento per il miglior candidato. È stata in residenza a Basilea (CH) e a M’gladbach (DE). Nel 2014 Kunstverein di Düsseldorf ha presentato una sua mostra personale, nel 2015 il KW di Berlino una performace. ’gladbach (DE). Nel 2014 Kunstverein di Düsseldorf ha presentato una sua mostra personale e nel 2015 l’artista ha presentato una performance al KW di Berlino.


www.rosasijben.nl

Rosa Sijben has constructed an object of wood with a weight and dimension equivalent to the maximum allowed hand luggage of the company with which she travelled to Centrale Fies. Yet, more than the object, Rosa’s performance is about herself, and the consequences that this object generates, in a timeframe that goes beyond this evening, from the moment in which Rosa closed the door of her apartment in Amsterdam up until the moment she will return. This performance investigates the concept of performance, in which objects are not simply an extension of people, but are the things from which human actions – and at its base, performances – are generated.

Rosa Sijben (Alkmaar NL, 1988) currently lives and works in Amsterdam. At her graduation from the Gerrit Rietveld Academy in 2012, Sijben won the ‘Fine Arts Award’, department prize for best graduation candidate. She had residencies in i.a. Basel (CH) and M’gladbach (DE). Kunstverein Düsseldorf presented a solo exhibition of her work in 2014 and in 2015 Sijben showed a performance at KW Berlin.









Privacy e cookie policy