Chiara Bersani / Corpoceleste
GENTLE UNICORN

data / date
26.07.2019, h. 21.30
luogo / place Centrale Fies / Mezzelune
durata / duration 45’



Acquista subito il tuo biglietto / Buy now your ticket

ideazione, creazione, azione / concept, creation, action Chiara Bersani
musiche / sound design Fra De Isabella
luce / light design Valeria Foti
direttore tecnico / stage manager Paolo Tizianel
consulenza drammaturgica / dramaturgical advice Luca Poncetta, Gaia Clotilde Clotilde Chernetich
moving coach Marta Ciappina
mentoring Alessandro Sciarroni
occhio esterno / artistical advice Marco D’Agostin
styling Elisa Orlandini
organizzatrice di produzione / producer Eleonora Cavallo
cura e promozione / diffusion and care Giulia Traversi
consulenza amministrativa / administrative advise Chiara Fava
foto / photo Roberta Segata
courtesy Centrale Fies
produzione / production Associazione Culturale Corpoceleste_C.C.00#
co-produzione / co-production Santarcangelo Festival, CSC - Centro per la Scena Contem- poranea (Bassano del Grappa)
creazione realizzata presso le residenze artistiche / the work was realised during artistic residencies in Centrale FIES (Dro, Trento), Graner (Barcellona), Carrozzerie | N.o.T. (Roma)
con il sostegno di / with the support of Kilowatt Festival e / and Bando Siae Sillumina 2018.

Chiara Bersani è tra i 7 artisti sostenuti per il 2018 dal progetto ResiDance XL - luoghi e progetti di residenza per creazioni coreogra che azione della Rete Anticorpi XL - Network Giovane Danza D’autore coordinata da L’arboreto - Teatro Dimora di Mondaino / Chiara Bersani is among the 7 artists supported by the project ResiDance XL for the year 2018 - locations and residency projects for choreography creations by Rete Anticorpi XL - Network Giovane Danza D’autore coordinated by L’arboreto - Teatro Dimora in Mondaino

Dell’Unicorno non si sa nulla. Le sue radici si sono perse nel susseguirsi di generazioni d’esseri umani distratti. Forse tutto è nato da un fraintendimento, dall’interpretazione sbagliata di manufatti coniati in India durante l’Età del Bronzo. Qui appariva una sorta di bue con un solo corno. Cosa succede se nell’immaginario collettivo appare una figura dai tratti mitologici eppure orfana di un mito che ne motivi e descriva l’esistenza? Nasce un simbolo. Fragile. Sradicato. L’Unicorno, creatura senza patria e senza storia, è stato usato e abusato dall’essere umano, privato del diritto di parola.
Ora io desidero risarcirlo dei torti subiti. Regalargli una storia. Io, Chiara Bersani, alta 98 cm, mi autoproclamo carne, muscoli e ossa dell’Unicorno. Io, Chiara Bersani, 32 anni, mi assumo la responsabilità di accogliere il suo smarrimento centenario.

Chiara Bersani è una performer e autrice italiana attiva nell’ambito delle Performing Arts, del teatro di ricerca e della danza contemporanea.
Sia come interprete che come regista/coreografa si muove attraverso linguaggi e visioni differenti. I suoi lavori, presentati in circuiti internazionali, nascono come creazioni in dialogo con spazi di diversa natura e sono rivolte prevalentemente a un pubblico “prossimo” alla scena. La sua ricerca come interprete e autrice si basa sul concetto di Corpo Politico e sulla creazione di pratiche volte ad allenarne la presenza e l’azione.
L’opera “manifesto” di questa ricerca è Gentle Unicorn, performance inserita nel circuito Aerowaves.
Per il rigore nell’incarnare questo studio nel 2019 le viene attribuito il Premio UBU come miglior nuova attrice / performer under 35.

Unicorn origins are barely unknown. Their roots went lost while distracted generation of human being have followed one another. Perhaps, they all comes from a misunderstanding, from the wrong interpretation of hand- crafts made in India, during the Bronze Age. At that time, there was an ox with one horn only. What does it happen in collective imaginary when a mythological figure appears without a myth that founds and justi es their existence? A fragile and eradicated symbol comes to existence. Unicorn, a creature without homeland and history, has been used and abused by human being, deprived of the right to speak.
Today, I want to redress their grievances. I want to give them a story. I, Chiara Bersani, 98 cm tall, I self-proclaim flesh, muscles and bones of the unicorn. I, Chiara Bersani, 32 years old, I’ll take the responsibly of welcoming its long-standing bewilderment.

Chiara Bersani is an Italian performer and author active in the field of performing arts, research theater and contemporary dance. As an interpreter and as a director / choreographer moves through different languages
and visions. Her works, presented in international circuits, are born as creations in dialogue with spaces of different nature and are mainly aimed at a “neighbor” to the scene. Her research as an interpreter and author is based on the concept of the “Political Body” and the creation of practices aimed at training its presence and action.
The “manifest” work of this research is Gentle Unicorn, a performance included in the Aerowaves platform.
For the rigor in embodying this study in 2019 she is awarded the UBU Award for best new actress / performer under 35.



CENTRALE FIES


IL GAVIALE società cooperativa
via Gramsci 13, 38074 Dro (TN)
CF e P. IVA: 01295630220, REA: TN – 128433
T. 0464/504700 / info@centralefies.it / info@pec.centralefies.it

web project by crushsite.it






Il reportage multimediale del festival