Riccardo Giacconi e Carolina Valencia Caicedo
Occhiacci di legno

data / date
25.07, h. 21.30 - 22.30 - 23.30
26.07, h. 19.30 - 20.30 - 23.30
27-29.07, h. 19.30 - 20.30 - 21.30 - 22.30 - 23.30

luogo / place Ex alloggi operai
durata / duration 25’

coproduzione - coproduction Centrale Fies art work space, ar/ge kunst (Bolzano), FRAC Champagne-Ardenne (Reims)
in collaborazione con – in collaboration with Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli
e – and Paola Villani

Occhiacci di legno è un percorso sotterraneo nell’oscurità.
In una serie di stanze - intese sia come spazi che come strofe - ha luogo una serie di episodi sulla costellazione fra animazione, possessione e robotica.
Saranno strappati all’oscurità oggetti, documenti, maschere e una figura dormiente.
Una voce registrata accompagnerà la visita: è la voce del cantautore Alberto Camerini, celebre per il suo personaggio che, all’inizio degli anni Ottanta, unì Commedia dell’Arte, teatro di figura e la nascente robotica.

Riccardo Giacconi e Carolina Valencia Caicedo hanno collaborato a numerosi progetti, fra cui un documentario radiofonico sulla città di Bienno (prodotto per aperto 2015); un documentario televisivo su Alberto Camerini (Lo scherzo, prodotto da Sky Arte e Careof per ArteVisione 2016), un’esplorazione del Carnevale in Sardegna (Gondwana, 2016) e una performance per una macchina (Controvena, Centrale Fies 2015).

Web Site


Occhiacci di legno is an underground path in the dark.
In a series of stanzas - intended both spatially and literarily - a series of episodes take place on the constellation between animation, possession and robotics.
Objects, documents, masks and a sleeping figure will be brought into light.
A recorded voice, the voice of singer/songwriter Alberto Camerini, famous for his character that, in the early eighties, weaved together Commedia dell'Arte, puppetry and the nascent robotics, will accompany the visit.

Riccardo Giacconi and Carolina Valencia Caicedo have collaborated on several projects, such as a radio-documentary on the city of Bienno (produced as part of aperto 2015); a TV documentary about Alberto Camerini (Lo scherzo, produced by Sky Arte and Careof as part of the ArteVisione 2016), an exploration of the Carnival in Sardinia (Gondwana, 2016) and a performance for a machine (Controvena, Centrale Fies 2015).





CENTRALE FIES

IL GAVIALE società cooperativa
via Gramsci 13, 38074 Dro (TN)
CF e P. IVA: 01295630220, REA: TN – 128433
T. 0464/504700 / info@centralefies.it / info@pec.centralefies.it

web project by crushsite.it






Il reportage multimediale del festival