Riccardo Giacconi e Andrea Morbio in collaborazione con Giacomo Onofrio
Il vendicatore

data / date
25.07 h. 18.50
26.07 h. 21.30

luogo / place Cortile forgia
durata / duration 60’

burattinaio - puppeteer Giacomo Onofrio
assistente burattinaio – puppeteer’s assistant Albertina Cavedo
un progetto di – a project by Andrea Morbio e Riccardo Giacconi

Il Vendicatore è uno spettacolo di burattini concepito negli anni ‘30 da alcuni burattinai bresciani e bergamaschi. Racconta una storia di vendetta realmente accaduta in Val Brembana il 13 Luglio 1914. Simone Pianetti uccise sette persone da lui considerate responsabili del proprio fallimento economico. Tra le vittime: il medico condotto, il parroco, un giudice di pace, un messo, il segretario comunale e sua figlia, un’anziana contadina. Dopo la strage, Pianetti fuggì sulle montagne e fece perdere definitivamente le sue tracce. Giacomo Onofrio è oggi l’ultimo burattinaio in grado di mettere in scena la storia; Morbio e Giacconi hanno voluto recuperare un’opera che rischiava di scomparire senza lasciare traccia. Dal 2011 collaborano perciò con Onofrio invitandolo ad allestire il suo spettacolo.

Andrea Morbio si è formato in Antropologia presso l’EHESS di Parigi. Si occupa di folklore europeo.
Giacomo Onofrio è l’ultimo esponente di una tradizione burattinesca famigliare iniziata nel 1925. Il suo repertorio comprende commedie, tragedie e farse in dialetto e in italiano.
Riccardo Giacconi ha studiato Arti Visive allo IUAV di Venezia. Nella sua pratica artistica utilizza diversi media e modelli narrativi.


Il Vendicatore (The Avenger) is a puppet show conceived in the 1930s by puppeteers from Brescia and Bergamo. It features a story of revenge that really happened in Val Brembana on July 13, 1914. Simone Pianetti killed seven people whom he considered responsible for his economic failure. Among the victims were the doctor, the priest, the judge, the town clerk and his daughter, an elderly peasant woman. After the massacre, Pianetti fled to the mountains and disappeared for good. Giacomo Onofrio is today the last puppeteer able to perform this story; Morbio and Giacconi intend to transmit a piece of oral tradition that could disappear without trace. Since 2011 they invited Onofrio to perform his old show, a signature number of the family repertoire.

Andrea Morbio studied Social Anthropology at EHESS, Paris. He is a songwriter and he is interested in European folklore.
Giacomo Onofrio is a puppeteer; his grandfather founded his family puppet company in 1925.He specializes in multiple theatrical styles, both in Italian and dialect. Riccardo Giacconi studied at IUAV University of Venice. He uses a variety of different means in his work alongside a range of narrative models, from audio plays to documentaries.





CENTRALE FIES

IL GAVIALE società cooperativa
via Gramsci 13, 38074 Dro (TN)
CF e P. IVA: 01295630220, REA: TN – 128433
T. 0464/504700 / info@centralefies.it / info@pec.centralefies.it

web project by crushsite.it






Il reportage multimediale del festival