Rodrigo Batista
The Furious Rodrigo Batista

data / date
22.07 h. 23.00
luogo / place Sala Comando

LIVE WORKS performance act award VOL.6

Il progetto presentato da Rodrigo Batista si basa su una ricerca che esplora - attraverso esperienze personali e teorie sul tema dell'insurrezione e della furia - gesti artistici e situazioni performative che possano essere una risposta attiva a un mondo costruito sulla violenza e l'ingiustizia. Ricercando immagini di insurrezioni (vandalismo, incendio di macchine, civili contro forze armate di polizia) e ricordando l'esperienza degli scioperi a San Paolo, Batista cerca di riprodurre quello stato corporeo di furore che è inerente a tali esperienze. Più specificamente, il progetto si concentra sulla sensazione di "non avere nulla da perdere", un sentimento che è vicino alla disperazione, affermando però che nella disperazione il nostro corpo può reagire in modo imprevisto. Ispirandosi a situazioni di passaggio, Batista cerca un corpo furioso che diventa visibile attraverso la distruzione, denunciando e provocando disordine. Una furia che - come nella mitologia greca - nasce dal mondo sotterraneo per tormentare i possessori della ragione e i detentori del potere.

Performer, regista ed educatore. Sta per conseguire il DAS Theatre Master ad Amsterdam presso l’Amsterdam University of the Arts. Ha lavorato per oltre 10 anni all’interno del gruppo pH2: estado de teatro (2007-2017), dedicato a presentare indagini teatrali in dialogo con la filosofia, il cinema e la danza. Attualmente sta sviluppando una ricerca solistica che ha l’ambizione di portare insurrezione all’interno dello spazio performativo.

The project presented by Rodrigo Batista dwells on a research that seeks to find - through personal experiences and theories on the theme of insurrection and fury - artistic gestures and performative situations that can be an active response to a world built on violence and injustice. Researching images of insurrection (vandalism, the burning of cars, civilians against armed policed forces) and recalling the experience of strikes in São Paulo, Batista tries to enact a bodily state of fury that is inherent to such experiences. More specifically, the project focuses on the feeling of “having nothing to lose”, a feeling which is close to despair, affirming that in desperation our body can react unexpectedly. Looking at threshold situations, Batista looks for a furious body that becomes visible through destruction, denouncing and provoking disorder. A fury that – as in the Greek mythology – arises from the underworld to torment the possessors of reason and holders of power.

Performer, director and educator. Undergoing a DAS Theatre Master in Amsterdam at the Amsterdam University of the Arts. Worked over 10 years as part of the group pH2: estado de teatro (2007-2017), dedicated to present theatrical investigations in dialogue with philosophy, cinema and dance. Presently developing a solo research with the ambition to bring insurrection inside the performing space.



CENTRALE FIES


IL GAVIALE società cooperativa
via Gramsci 13, 38074 Dro (TN)
CF e P. IVA: 01295630220, REA: TN – 128433
T. 0464/504700 / info@centralefies.it / info@pec.centralefies.it

web project by crushsite.it






Il reportage multimediale del festival